Pagine

lunedì 29 aprile 2013

Per essere felici bisogna trovare la varietà nella ripetizione, per andare avanti bisogna tornare indietro dove si è cominciato.

Titolo: Middlesex
Titolo originale: Middlesex
Autore: Jeffrey Eugenides
Editore: Mondadori
Pagine: 602
Data di pubblicazione: 21 Ottobre 2008
ISBN: 9788804584360
Prezzo: 11.00 €


Sinossi:
Calliope Stephanides, detta Callie e poi Cal, è una bambina come le altre, o così crede, ma un giorno scopre che nel suo Dna si nasconde un gene misterioso che attraversa come una colpa tre generazioni della sua famiglia e ora si manifesta in lei. Callie è colpita da un'"eccentricità biologica" che fa di lei un raro ermafrodito. E da qui ha inizio la sua odissea. Un viaggio travagliato nel cuore di un passato che nasconde i segreti del suo destino. Tra furbi imprenditori e ciarlatani, tra sagge donne di casa e improbabili leader religiosi, in un vorticoso alternarsi di matrimoni, nascite e scandali. Dalla Turchia del crollo dell'Impero Ottomano all'America del proibizionismo, dai conflitti razziali alla controcultura, dal Vietnam al Watergate, Jeffrey Eugenides ci restituisce un mondo scintillante e drammatico in cui il senso del destino e l'eredità familiare si mescolano e si oppongono alla volontà di essere artefici di se stessi, di dar voce ai propri desideri, alla propria sessualità, ai propri sentimenti.

Come mi succede tutte le volte che leggo un romanzo di Eugenides, i primi capitoli mi servono per entrare in sintonia con lui, con la storia che scrive, con il suo modo di narrare. Non mi capita mai di iniziare a leggere qualcosa di suo e venirne travolta immediatamente. Mi ci va un attimo, devo acclimatarmi e ambientarmi tra le pagine della sua storia.
E nemmeno con Middlesex è stato diverso, anzi, forse è stato ancora più faticoso questa volta, complice anhce la settimana passata in cui avevo un impegno a sera e il tempo per leggere era davvero risicato. Infatti si posso tranquillamente confessare di aver letto circa duecento pagine tra lunedì e venerdì e di averci dato dentro sabato e domenica.

Il protagonista di questo romanzo è Calliope Stephanides, nata femminuccia e scopertasi ermafrodito. Ovviamente questa scoperta le cambierà la vita ed è per questo che, passati i quarant'anni, decide di raccontare la propria storia e quella della propria famigla inevitabilmente legata alla Storia della Grecia, paese originario dei suo nonni.

Non voglio svelarvi di più della trama perché vi toglierei il piacere di scoprire tutto da soli, anche se le cose salienti vi verranno rivelate praticamente subito.
Quello che vi posso assicurare e che vi troverete tra le mani una storia densa, forse a volte anche troppo, emozionale e intensa che vi toglierà il fiato e vi travolgerà.
Dato l'argomento che Eugenides ha deciso di trattare, questo libro poteva essere un'emerita boiata oppure un capolavoro e, secondo me, riestra senza ombra di dubbio nella seconda opzione. Perché la storia di Cal viene raccontata con una delicatezza quasi poetica, i disagi che questa anomalia genetica provoca nel protagonista non ricadono mai nel piagnisteo, nel banale e nel patetico.
Vi consiglio di leggerlo e di non farvi intimorire dalla mole perché a fine lettura ne sarete arricchiti in un modo che pochi libri riescono a fare.

15 commenti:

  1. Non so perché ancora non l'ho letto. La trama è interessante, l'autore mi piace, non ho mai sentito un parere negativo... eppure non riesco mai a decidermi ò_ò

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho aspettato tanto prima di leggerlo perché pensavo fosse difficile, noioso, strano. Insomma, le solite cose :P
      Sicuramente devi essere pronta per leggerlo perché non è un romanzo leggero e, se lo inizi in un periodo sbagliato oppure lo inizi poco convinta, penso non ti piacerà e avrai la tentazione di abbandonarlo.
      In ogni caso, se prima o poi deciderai di leggerlo, fammi sapere :)

      Elimina
  2. anche io come La Leggivendola son sempre li li per leggerlo e alla fine rimando sempre...ma e' nella mia wishlist quindi penso che a breve, magari approfittando di un bello sconto mondadori, lo comprero'!:)
    complimenti per il blog, mi piace molto la scelta che fai nel leggere i libri :)
    A presto
    ps se ti va passa da me a dare un'occhiata http://borntobewilderecensioni.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti, passo senz'altro a visitare il tuo :)
      Te lo consiglio perché è davvero bello, però, come dicevo anche sopra, bisogna leggerlo al tempo giusto.

      Elimina
  3. Qui c'è un premio per te! :D
    http://franniescafe.blogspot.it/2013/04/liebster-blog-awards.html

    RispondiElimina
  4. Altro premio in arrivo..quando ce vó, ce vó! :) http://borntobewilderecensioni.blogspot.it/?m=1

    RispondiElimina
  5. Anch'io ho un premio per voi!!!! :)
    http://appuntidiunalettrice.blogspot.it/2013/04/the-versatile-blogger-award-ancora-piu.html

    RispondiElimina
  6. Ciao! Ero solo a metà della lettura della trama che già il libro mi aveva incuriosito! Leggendo la tua recensione mi sono decisa: non conosco questo autore, ma devo provarlo!! Inserisco subito il libro nella wishlist XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un anutore che a me piace molto! avevo già letto "La trama del matrimonio" e ne ero già stata conquistata. Questo mi ha dato il colpo di grazia :D

      Elimina
  7. Non conosco quest'autore ma devo dire che la trama e la tua recensione mi hanno molto molto incuriosita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caterina!
      Io te lo consiglio davvero :)

      Elimina
  8. Non conosco quest'autore ma devo dire che la trama e la tua recensione mi hanno molto molto incuriosita :)

    RispondiElimina